Antiparassitari naturali per cani: quali sono e come funzionano


Antiparassitari naturali per cani: quali sono e come funzionano

Se volete proteggere il vostro cane dall’attacco di pulci, zecche e dagli insetti che portano malattie (anche letali) come la Leishmania o la Filariosi cardiopolmonare, ma non volete ricorrere a prodotti chimici pericolosi per il vostro animale domestico, allora potete optare per utilizzare antiparassitari naturali. Difendere il nostro amico a quattro zampe dai parassiti è importante non solo per evitargli pruriti o dermatiti allergiche, ma anche per tenerlo lontano dalla trasmissione di patologie (l’ehrlichiosi, ad esempio) che questi insetti veicolano. E siccome gli antiparassitari a base chimica possono risultare mal tollerati da alcuni cani, ecco che alcune aziende del settore hanno messo a punto prodotti a base di sostanze naturali, efficaci ma non invasivi per l’animale. Vediamo di cosa si tratta nello specifico.

Antiparassitari naturali per cani, olio di Neem e non solo

Buona parte degli antiparassitari naturali per cani in commercio sono a base di olio di Neem, noto soprattutto per il suo potere repellente verso insetti e parassiti. Estratto da una pianta conosciuta come Azadirachta Indica, originaria di Birmania ed India, questo non è considerato un vero e proprio olio essenziale. Particolarmente ricco di antiossidanti naturali, è conosciuto nell’ambiente veterinario per la sua azione antibatterica ed antivirale, oltre che per essere un fantastico repellente verso moscerini, zanzare e zecche.

In linea di massima, gli antiparassitari naturali per cani associano l’olio di Neem ad altri olii essenziali dallo stesso principio: astragalo, citronella, echinacea, eucalipto, tea tree e zenzero, per citarne alcuni. C’è però da dire che quasi tutti gli olii essenziali naturali possono essere utilizzati sul vostro cane contro i parassiti, poiché rendono la pelle dell’animale totalmente sgradita gli insetti, che finiscono così per allontanarsi. Certo, la durata di un antiparassitario naturale è senza dubbio inferiore rispetto a quella di un prodotto a base chimica, ma assicura una maggiore tollerabilità per voi e per il vostro amico a quattro zampe.

Antiparassitari naturali per cani: come usarli

Non esiste particolare differenza tra l’utilizzo di un antiparassitario naturali per cani ed un normale prodotto a base chimica. Quello che cambia, chiaramente, è la composizione, che ha poi un’influenza anche sull’efficacia stessa. Quali sono gli antiparassitari naturali in commercio? E come usarli? Ecco detto.

  • Trattamenti spot-on, che altro non sono che pipette contenenti liquidi antipulci a base naturale
  • Pillole mensili, in grado di prevenire l’attacco delle pulci. Queste si dimostrano particolarmente adatte soprattutto per cani che vivono con bambini piccoli, a cui eviterà così di trovarsi a contatto con le sostanze tossiche sprigionate da un antiparassitario tradizionale sul pelo dell’animale. Le compresse a base di aglio, ad esempio, risultano efficaci per interrompere il ciclo riproduttivo delle larve, ma non contro le pulci già adulte
  • Collare antiparassitario naturale, a base di olio di Neem ed altri olii essenziali dal potere repellente. Sta a voi scegliere se acquistarlo in un negozio di animali oppure optare per una versione fai da te: in questo caso, vi basterà prendere un pezzo di stoffa e cospargerlo di olii essenziali (eucalipto, lavanda, cedro, citronella, menta e quant’altro), così da renderlo repellente per insetti e parassiti

Insomma, non sembra davvero esserci differenza alcuna. Se non fosse per il fatto che gli antiparassitari naturali non inquinano e non fanno male al nostro amico a quattro zampe. Due buoni motivi per sceglierli, no?

PRODOTTI CONSIGLIATI

OLIO NEEM 50 ML
10,00 €
8,50 €
10,00 €
DEFENSOR ECO LOZIONE N/GAS 250
13,50 €
10,60 €
13,50 €
FLEE SPRAY DOMESTICO ANTIPULCI
23,00 €
19,55 €
23,00 €
 1 >